CHINA #4 FX

 

Sono le prime improvvisazioni video su musica realizzate ascoltando la musica e registrandola in tempo reale sul Vhs (un Panasonic NV F70). Nessun taglio e nessuna immagine reale; solo un flusso (Fluxus?) di forme/colori ottenuto con una rudimentale modulazione del feedback di segnale e del rumore video attraverso un mixer video. Gli elementi che questo forniva erano: Dissolvenza, PIP (Picture In Picture) tondo e quadrato, Super-Impose, Bordi, Ombre e loro colorazione: 8 colori in sequenza circolare: blu, rosso, magenta, verde, celeste, giallo, bianco e nero.  Il mixer aveva anche le cosiddette Tendine (Wipes) e il Mosaico ma non li ho mai potuti sopportare e non li ho mai adoperati.

China # 4 FX utilizza China  #4 come musica e materiale visivo di base, che poi stato ulteriormente elaborato con improvvisazioni, nate a volte per similitudine, altre per contrasto.

 

 

TORNA a VIDEOART EXPERIMENTA